La parola ai protagonisti: intervista a Anna del Gatto ideatrice della linea Magnifica forma

La parola ai protagonisti: intervista a Anna del Gatto ideatrice della linea Magnifica forma

La parola ai protagonisti: intervista a Anna del Gatto ideatrice della linea Magnifica forma

a cura di Elena Reni

Una produzione tessile di alto livello destinata ad abitazioni private, hotel, negozi di arredamento, shop museali, contract e arredo navale; così si presenta La “Magnifica Forma” la linea di prodotti, ideata dall’architetto Anna Del Gatto, composta da diverse tipologie di manufatti per il complemento arredo: dai cuscini ai tappeti, dai tovagliati ai runner e molto altro ancora.

Anna è un architetto di successo che fa parte della Società Italiana di Design riconosciuta a livello mondiale, conduce una rubrica all’interno del programma televisivo “Uno mattina”, in onda tutte le mattine su Rai Uno, dove racconta e commenta le tendenze del settore.

Alla luce della sua esperienza, Anna Del Gatto ha deciso di produrre una linea di oggettistica personalizzata grazie anche ai rapporti con importanti aziende italiane.

Marmi, Dive del cinema, Felini: cosa ha ispirato i singolari nomi delle sue esclusive collezioni di cuscini?

“Le collezioni di cuscini 50 cm x 50 cm, con tessuto stampato simile al raso e imbottitura sintetica, realizzate in collaborazione con l’artista Francesca Duscià che presenteremo per la prima volta a Firenze Home Texstyle, sono di grande originalità per via della scelta colta dei soggetti classici rappresentati che risultano quanto mai attuali data l’attenzione del design all’unione tra passato e contemporaneità. Questi preziosi oggetti, su cui l’artista ha ricamato a mano danno agli ambienti in cui vengono collocati l’effetto di veri e propri quadri arredativi unici nel loro genere”

Tra i settori di riferimento del suo brand troviamo l’hôtellerie. Com’è cambiato questo mercato alla luce della pandemia covid19?

“Sto preparando insieme allo staff di “Uno mattina” una rubrica apposita perché a seguito della pandemia, il senso della casa è cambiato – prosegue Anna Del Gatto – Anche in altri settori è avvenuto questo cambiamento; sicuramente l’hôtellerie è tra questi. Cinque anni fa, fu istituita una tax credit per il settore: finanziamenti a fondo perduto per la ristrutturazione di vecchie locande e strutture ricettive. Trovo la legge culturalmente giusta e, dato il momentaneo fermo delle attività di ricezione turistica, colgo l’occasione per far nuovamente presente la legge che consente l’innovamento delle strutture ricettive, grazie alla collaborazione con aziende del territorio.”

La fiera digitale rappresenta un’occasione diversa per gli incontri B2B. Qual è il suo approccio a questa nuova modalità?

“Essendo la mia prima fiera in veste di espositore è tutto nuovo per me – afferma Anna Del Gatto –   tuttavia trovo ottimo l’utilizzo di una piattaforma digitale per gli incontri B2B perché ci aiuta ad abbattere costi e lontananze. E’ un’incognita, ma sono favorevole ed attendo di realizzare i match online con positività.”