La parola ai protagonisti: intervista a Elisa Binda della Ivano Redaelli

La parola ai protagonisti: intervista a Elisa Binda della Ivano Redaelli

La parola ai protagonisti: intervista a Elisa Binda della Ivano Redaelli
a cura di Elena Reni


Nel 1950, con la fondazione della Redaelli Ricami, il Cavaliere del lavoro Piero Redaelli e la moglie Iside, si distinsero per la produzione di biancheria ricamata a mano: oggi, la seconda generazione, porta avanti la Piero Redaelli & C. snc, azienda leader nel settore del tessile di decorazione per la casa di alto livello, sviluppando e dando risonanza internazionale al brand “Ivano Redaelli” e creando parallelamente una linea di mobili che dialoga in sintonia con il comparto tessile sotto un unico concept e dando vita ad un vero e proprio lifestyle.

La produzione tessile di Ivano Redaelli sa adattarsi perfettamente ad ogni spazio e sa offrire soluzioni uniche: dalla biancheria da camera al bagno, passando dalla tavola fino a proposte di pregio per tende, tappeti, cuscini decorativi, plaid, coperte ecc.
Tutte le creazioni sono realizzate con materiali pregiati di incomparabile qualità come il lino, la spugna, il cotone satin, il cashmere, le pellicce, le lane vergini e con lavorazioni di indiscusso pregio e raffinata tecnica artigianale che rendono il prodotto Ivano Redaelli inimitabile icona di eleganza.
Le produzioni abbracciano una varietà di gusti e stili diversi, accontentando le esigenze della clientela più sofisticata e adattandosi a tutti i settori: residenziale, hôtellerie, spa, private jet e yacht.

 Quali sono le sfide future del mondo del design?

“La versatilità: non dire mai no e sapersi adeguare alle esigenze dei mercati. La capillarità: è infatti importante essere presenti in tutto il mondo: anche se con le limitazioni imposte dalla pandemia non è possibile farlo fisicamente, lo si può fare virtualmente. Ed infine lo stile e la qualità, elementi connotativi ed immancabili nelle collezioni Ivano Redaelli: il culto del bello per noi è sempre un must”

 Quanto è capace il digital di contaminare le scelte creative del vostro brand?

“I social hanno aiutato molto la notorietà del nostro brand: la tecnologia ha fatto sì che la nostra azienda con un semplice click possa raggiungere ogni angolo del mondo” – dichiara Elisa Binda – “Online promuoviamo il sogno Redaelli, tuttavia continuiamo a ritenere molto importante anche il contatto diretto con i nostri clienti, attraverso il quale personalizziamo i prodotti grazie al nostro lavoro sartoriale, rigorosamente Home made e Made in Italy.”

 Dalla fiera fisica alla fiera digitale: quali i punti di forza di Firenze Home TexStyle 2021?

“La piattaforma di Firenze Home TexStyle 2021 crea un’ottima interconnessione tra realtà e mondo virtuale. La fiera online, in un periodo di limitazione ai viaggi ed agli spostamenti, consente al visitatore di entrare a contatto con l’espositore e conoscerne la realtà; anche se in futuro torneremo a spostarci è possibile che gli incontri B2B online rimangano attivi come canale di esportazione e come elemento chiave dell’interconnessione tra le persone.
È la prima volta che partecipiamo ad una fiera virtuale: ci crediamo e siamo, come sempre, positivi.”