La parola ai protagonisti: l’intervista a Giacomo Magazzini di CREOLE HOME

La parola ai protagonisti: l’intervista a Giacomo Magazzini di CREOLE HOME

A cura di Fiamma Domestici

Firenze, 26 novembre 2020. Fra gli espositori di FIRENZE HOME TEXSTYLE 2021, la toscana Creole Home di Quarrata in provincia di Pistoia, propone una collezione di biancheria per la casa Made in Italy di alta gamma per una clientela esigente che privilegia lo stile, la ricercatezza, il comfort in ogni articolo.

“Ci occupiamo di articoli di biancheria per la casa dagli anni Ottanta, racconta il titolare Giacomo Magazzini. La nostra produzione è quasi esclusivamente rivolta al mercato nazionale, ma esportiamo anche in alcuni paesi europei dell’Est, specie Russia ed Ucraina”.

Qual è il vostro target? 

“Ci rivolgiamo ad un segmento di clientela preferibilmente giovanile per il quale realizziamo tutta una serie di articoli di qualità e su misura. Ci prendiamo cura dei nostri clienti per tutto l’arco della giornata: a partire dalle tovagliette per la prima colazione, agli eleganti runner in cotone o lino in tinta unita o stampati per rendere più sofisticata e moderna la tavola da pranzo per giungere ai completi letto, come lenzuola e soffici copripiumino in morbido cotone o lino, 100% naturali.  La collezione per il bagno è composta da morbidi asciugamani in cotone di alta qualità.

La nostra mission è portare il  Tuscan STYLE in ogni stanza, arricchendo gli ambienti domestici con freschi colori e raffinata semplicità, il tutto nel rispetto dell’ecogreen, salute e ambiente”.

Cosa contraddistingue la vostra produzione?

“Creatività, fantasia (CREOLE è un nome di fantasia), alta qualità delle materie prime e cura artigianale del dettaglio. Ogni mano che prende parte alla realizzazione del progetto di un prodotto, vive il tessuto e lo tratta con passione e delicatezza. Senza dimenticare alcuni processi di lavorazione che hanno riscosso molto successo specie fra i giovani, come il no-iron che permette di acquistare capi eleganti senza dover sempre ricorrere alla fase dello stiro”.

Come sta andando il mercato?

“Direi che abbiamo risentito solo in parte della crisi. Per il momento stiamo fatturando come nel 2019 e questo dimostra che in questi momenti difficili nei quali ci è sottratta la normalità ed il piacere della socializzazione, diventa sempre più forte l’esigenza di vivere nel bello entro le nostre quattro mura domestiche”.

 Cosa si attende dalla prossima edizione di FIRENZE HOME TEXSTYLE?

“La scorsa edizione della fiera è stata per noi soddisfacente. Abbiamo quindi deciso di partecipare anche all’edizione 2021, aumentando lo spazio espositivo con la speranza – se ci sarà permesso dalla pandemia – di incrementare il nostro giro di affari e clientela”.